Oscilloscopio RTB2004 – Bode Plot

Analisi spettrale con RTB2004

Funzione Bode Plot…. Analizzatore di spettro con tracking generator?? Quasi quasi…

 

L’oscilloscopio RTB2004 – COM4 è un 4 canali con banda passante di 300Mhz completo di tutte le opzioni disponibili con convertitore A/D a 10bit.
Il display è un touch screen da 10.1 di eccezionale luminosità.

Si trova comodamente anche in Italia, io l’ho acquistato da batterfly
(Azienda bolognese che vi consiglio caldamente!).

Oscilloscopio Rohde & Schwarz RTB2004

Di seguito uno screenshot ottenuto tramite l’app RSCommander inerente la sottosezione Active options del menu Setup.

RTB2000 COM4 Options

L’ultima opzione dell’elenco è la K36 Bode Plot Analysis.

Così recita, riferendosi alla opzione K36, la sottosezione 8.6 del manuale d’uso:
“A Bode plot displays the frequency response of an electrical system. It is divided in two parts, a magnitude plot and a phase shift plot.”

 

Figure 8-3: Bode Plot Test Setup estrapolata dal manuale d’uso.

Qui viene indicato chiaramente come collegare il dispositivo sotto test.

Da tenere presente che l’oscilloscopio rende disponibile una guida online utilizzabile direttamente interfacciandosi allo strumento (Una sorta di Live Tutorial).

Bode Plot – Live Tutorial

 

In parole povere quello che accade è che il generatore arbitrario esegue una spazzolata su di una porzione di frequenza impostabile da 10 Hz ad un massimo di 25MHz. Si può ovviamente regolare l’ampiezza del segnale in ingresso al DUT da un minimo 20 mVpp ad un massimo di 5 Vpp (questi i valori per High-Z, dimezzati se il carico viene impostato a 50 Ohm).
Il canale 1 dell’oscilloscopio misura detto segnale in entra al DUT (device under test), mentre il canale 2 osserva il comportamento del dispositivo in uscita (guadagno, attenuazione, rotazione di fase).

Questo l’output della misura effettuata su di un pre phono per fonorivelatori MM.

Output misura Pre Phono – Curva RIIA

I collegamenti con lo strumento equivalgono a quelli della figura 8.3 tratta dal manuale d’uso.

La rappresentazione è logaritmica ma i 40 dB sembrano esserci tutti.
Anche la curva sembra ok.
Ho volutamente evitato di rendere visibile la curva della fase per motivi di intellegibilità della curva gain. (Spero di essere perdonato).

 

Annotazioni grafiche. 🙂

 

Posted in Elettronica, Strumentazione.

admin

Admin, per l'anagrafe Antonino Brisindi e per i colleghi radioamatori IZ0HEM,
nasce a Giugno del 1972.
Si cimenta in diverse discipline. Dal motociclismo all'elettronica.
Dalla meccanica delle chiavi inglesi al Jazz delle ance.
Dalla cucina dei fornelli alle dinamiche di volo ad ala mobile.
Interagisce con tutto quello che intercorre tra un 6502 ed un sistema embedded.
Capisce davvero poco di tutto quello che fa ed in questo periodo ama definirsi un pessimo system integrator! ;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code